venerdì 4 maggio 2012

quattro passi per Pest

scendenso da Buda, si attravesa il ponte (qualsiasi ) e ci si ritova a Pest. è il Danubio che divide le due parti della capitale ungherese
noi abbiamo preso il ponte Széchenyi il primo ponte che ha collegato le due parti creato nel 1849
 che ci ha fatto poi trovare davanti al four season hotel, un albergo storico della città. Incantevole  a dir poco da fuori



in questa zona si trova il bellissimo parlamento, ma devo essere sincera, il giorno dedicato a Pest era anche il giorno del gay pride  aBudapest così, memore della bellissima festa del gaypride a San francisco ho deciso di partecipare alla festa....peccato che a Budapest il gay pride non sia vissuto da molti come una festa...
sono infatti arrivati rpesto quelli che io ho definito i cattivi ..evstiti di nero, armati e arrabbiati e con le facce mascherate..ammetto di aver avuto un ble pò di paira







come avrete notato c era moltissima polizia ma i "cattivi" sono stati piu furbi di loro..hanno attaccato dalle strade laterali dove non c era la polizia...devo ammettere che per alcuni minuti ho temuto molto.
fatalità nel fuggi fuggi ci siamo ritrovati nella zona del bar Godor dove c'è un bellissimo parco per fare skate e rilassarsi



e si possono anche nolteggiare bici!

anche di qui deve essere passato Muccino..eheh

e poi di nuovo la polizia che insegue i cattivi..


 ma ho anche visto qualcosina..



mi sono molto piaciute le ragazze vestite uguali..ahah

Nessun commento:

Posta un commento