mercoledì 30 luglio 2014

mangiare a Austin Texas

Addormentarmi la prima sera in Texas non è stata una grande idea..il mio sonno ha infatti "traumatizzato " il mio ragazzo che non vedeva l ora di provare i famosi ristoranti texani........ in realtà  io ero ancora più che sazia dall ottimo  pranzo e di cenare non avevo molta voglia, anmzi forse è stato proprio il buonissimo pranzo a mettermi sonno!!


abbiamo mangiato al 24diner..ristorante american style davvero ottimo..credo sia famoso in città perchè per mangiare abbiamo dovuto davvero aspettare molto.
Verso le 14 siamo arrivati al ristorante affamati  ma avremmo dovuto fare una lunga coda  , così abbiamo optato per  un pò di shopping  e visite alla città nella speranza di tornare e non trovare più molta gente, quando siamo tornati abbiamo trovato così tanta gente in attesa che  abbiamo  deciso di non andarcene più!......erano le 16 e di coda ce n era  parecchia......e non a torto perchè i piatti in questo diner aperto 24 ore su 24, sono davvero molto buoni.
Abbiamo entrambi preso hamburgers io cheeseburger con contorno di patatine fritte

lui  bacon avocado burger con contorno di macheroni con formaggio (molto american style..)


e che dire??!! piatti ottimi, locale bello un pò caro ma da consigliare! e........strano a dirsi per me ma, dopo un birger ero già più che sazia!

cosa fare la sera ad Austin??!! andare alla 6th street

Era sabato sera, eravamo ad Austin e.........che fare??


andiamo of course alla sixth! Strada storica per il divertimento ad Austin, questa strada il sabato sera viene chiusa al passaggio delle auto e si scatena! Tra l altro ne parla anche Lance Amstrong nella sua biografia, ricordando le notti folli ad Austin!
 è una strada lunghissima e piena, piena di locali per la serata , diventata quartiere di intrattenimeno nel 1970 , questa zona è piena di bar, club, locali con musica dal vivo





Insomma il divertimento è più che assicurato e non vorrete più rientrare in albergo, come me!!







venerdì 25 luglio 2014

mellow johnny's ..un meraviglioso negozio di bici


In attesa di poter pranzare nell ottimo 24diner, vista la coda, abbiamo preso la macchina e ci siamo diretti verso i luoghi di culto assolutamente da visitare ad Austin..non riuscivo a capire la scelta det Texas e di Austin  dopo le Hawaii finchè non sono arrivata in città e una lampadina si è accesa...Lance amstrong...Lance amstrong è l idolo del mio ragazzo lui ancora indossa il braccialetto giallo livestrong e ne ha una scorta a vita anche!
Ecco perchè Austin, e infatti...visita al negozio che in effetti è bellissimo, andava visitato!





Non penso di avere mai parlato nel mio blog di un negozio, ma questo non è un negozio tradizionale, no è un incontro con il mondo della bicicletta, un museo dedicato alle due ruote e al suo celebre proprietario Lance Amstrong, è un negozio che anche se non si è appassionati di bici merita di essere visitato


Nel negozio, come perfortuna inizia ad essere consuetudine anche in Italia, non si vendono solo biciclette e tutto ciò che ruota attorno ad esse, ma si organizzano anche  gite  per i frequentatori scritte sulla lavagna del bar...già già perchè dentro al negozio di bici si trova anche un bar molto bello anche


Al piano terra del negozio sono esposte molte bici. c'è il reparto di gadget e souvenirs ed il bar.
Sotto invece la zona di riparazione ed una sorta di mausoleo con foto, quadri e poster dedicati al famoso e contestato ciclista


ecco un pò di foto fatte con il mio cellulare...non riuscivo proprio a smettere di tirare fuori dalla borsetta il cellulare e scattare, scattare e scattare...







venerdì 18 luglio 2014

benvenuti in Texas!

Abbandonate le meravigliose  e soleggiate isole delle Hawaii ci siamo diretti in Texas.
Il primo momento in questa regione non è stata delle migliori, siamo arrivati e pioveva, pioveva e faceva freddo , naturale chiedersi " cosa siamo venuti a fare qui ??!!!" 
in realtà questa scelta che all inizio appariva infelice è stata ottima perchè una volta arrivati a casa, l impatto con il clima italiano  è stato meno drammatico


Siamo atterrati a Houston e da lì, presa la nostra auto ci siamo diretti verso Austin.
Un importante rilievo va dato all auto affittata, essendo in Texas non potevamo non noleggiare l auto dei cugini Duke, non so se ricordate quel telefilm che andava tantissimo di moda negli anni 80, abbiamo quindi affittato una dodge arancione che ricordava tantissimo il generale Lee



Arrivati a Austin ci siamo per prima cosa recati nel nostro albergo, un hotel davvero molto bello accanto all università del Texas, l hotel si chiama at&t hotel & conference center at the university of texas.



Si trova  nella strada principale  dell università, proprio per questo ci siamo ritrovati a vagare tra le stradine del campus, dove abbiamo potuto ammirare le famose confraternite




e siamo fiiniti ad assistere una partita di pallavolo , con majorette , tifo, banda musicale e immancabile mascotte.......questo felice evento mi ha rimesso un super sorriso ( cercate di capire passare dal paradiso ad un paese con pioggia e solo persone imbronciate può essere all inizio un pò difficile)






Dopo il divertentissimo evento scovato per caso, non potevamo saltare una sosta negli immancabili souvenir shop

e poi ?? poi mi sono addormentata per risvegliarmi verso le 11pm  con il mio ragazzo arrabbiato perchè avevamo saltato la cena, ma pronta per la meravigliosa serata che mi aspettava nella 6th street.
Da precisare Seba era arrabbiato per la cena saltata perchè il Texas, come abbiamo potuto constatare i giorno dopo a Houston, vanta un ottima ristorazione...e quindi per colpa mia abbiamo saltatto un ottima cena...ci siamo comunque rifatti con il pranzoe la cena  il giorno dopo..

vacanze alle Hawaii

Mahalo  (grazie)Hawaii per avermi fatto conosere il paradiso..


Quest anno  abbiamo optato per le Hawaii  per la nostra fuga pre thanksgiving e  prenatale e non avremmo potuto scegliere meglio...Siamo partiti convinti che o avremmo adorato o odiato queste isole  ...diciamoci la verità ... una meta di mare non è proprio tipica per noi ..di solito i nostri viaggi sono o dedicati alla montagna o ai roadtrip per città ....Alla partenza non ci ricordavamo neppure cosa ci avesse spinti nella scelta di questa meta..Lui sostiene che la proposta sia stata mia ..io onestamente non ricordo; probabilmente l ho fatta un pò come sfida convinta che non avrebbe mai accettato e invece...invece perfortuna che l ha riproposta lui e io ho accettato...
Le isole Hawaii sono un arcipelogo nell' oceano pacifico a sei ore di volo da Losangeles ...dico questo perchè quando il mio istruttore di palestra mi ha chiesto se sono sotto la Florida e mi è un pò cascato il mondo addosso considerando anche che lui ha vissuto negli USA....

Sono otto isole principali e molte isole minori di formazione vulcanica...e l incredibile , almeno per me, è che a volte sono così vicine che sembra quasi di poterle raggiungere dalla spiaggia. Come a Maui nelle spiagge di Wailea si vede l isola di Kahoolawe che dista 11 km da Maui...
Una cosa stupenda delle Hawaii è la gente ..la guida lo diceva che ci avrebbe stupiti ma non lo credevo possibile ed invece è vero..sono tutti troppo gentili nel loro haloa mood (così l ho ribattezzato io)  e sempre sorridenti, purtroppo l opposto del Texas , la nostra seconda meta...probabilmente il clima incide molto sull umore.

Il tempo a nostra disposizione era prorpio poco poco 12 giorni di vacanza che abbiamo deciso di dividere così : 7 giorni Hawaii e 3 giorni Texas
ecco a grandi, grandi linee cosa abbiamo fatto:

day 1 siamo arrivati verso le 18.30 nell isola di Ohau
day 2 mattinata dedicata all isola di Ohau pomeriggio volo per Maui
day 3 road to Hana giri dell isola vari e serata a Lillte beach con bonghi e fuochi
day 4 mattinata dedicata al SUP (Stend Up Puddle ) e pomeriggio dedicato alla visita del nord dell isola
day 5 mattinata a Maui poi pomeriggio volo e arrivo a Big Island qui andiamo verso il Mauna kea
day 6 giornata dedicata al vulcano di BigIsland
day 7 spiagge e visita a Kona in Big Island e poi la sera volo per  Oahu e in nottata viaggio verso il North shore
day 8 mattinata e pomeriggio dedicata al northshore dove avveniniva il triplecrowsurfing e poi la sera purtroppo volo per il Texas
day 9 Texas arrivo a Houstin e poi via diretti a Austin seratona nella città
day 10 da Austin back to Houston e super cena
day 11 visita a Johnson Space Center e poi nel pomeriggio volo per tornare a casa


Un paio di appunti prima del racconto del grande viaggio

Novembre secondo me come mese è stata un ottima scelta perchè di bassa stagione così non c'erano troppi turisti e si poteva girare in libertà ed i prezzi sono inferiori
Il sole cala presto verso le 18 così un ottima soluzione può essere la lanterna da testa
Non si può partire senza maschera per lo snorkeling
La migliore macchina fotografica da portare con se è la gopro vista la meravigliosa vita marina che vi si vive


Il sole è forte, molto forte..io ho portato una crema 50 e una 30
se potete, fate come me e fate un corso di surf..sarà una delle più belle esperienze della vostra vita
fate scorta di costumi ..si vive in costume io  mi sono preparata con dei super costumini roxy e triangl
brand che vi faranno sentire un pò come Alana Blanchard ..tra l altro i triangl dall australia sono costumi fatti in neoprene..
ma non dimenticate maglioni e pantaloni pesanti specialmente se vi recate a Big Island..sul Mauna Kea a gennaio e febbraio si può anche sciare!!
assaggiate uno shaveice e provate i truck food..
se fate Yoga come me amerete questo posto pieno di persone che amano questa disciplina
si parla giapponese e si accettano yen perchè è pieno di turisti asiatici..del resto non sono poi così lontani
farete un sacco di bagni sia nell oceano che nelle piscine naturali delle cascate

e per oggi è tutto a breve maggiori appunti per un viaggio in  uno dei posti più belli del mondo







punaluu bakery Hawaai



Prima di raggiungere il parco dei vulcani,  dopo la piacevole pausa nella spiaggia  abbiamo deciso di comprare uno snack in questo forno.. devo ammeterlo... questo solo perchè è il forno più a sud degli stati uniti d america....e infatti non è che i prodotti fossero poi così speciali..




ma l idea di dire..siamo stati nella Bakery più a sud di tuti gli stati uniti d america sembrava così turistica che non abbiamo potuto saltarla! Il negozio è grande , pieno di magneti e souvenirs presenti più del pane!


Insomma niente di entusiasmante il forno ma bellissima la strada che si attraversa per raggiungerlo!





martedì 8 luglio 2014

hawaiaan style cafè hilo



Dopo la visita al meraviglioso parco dei vulcani ci siamo diretti verso il nostro  alloggio a Hilo, nella strada del rientro dovevamo assolutamente fermaci per cenare, eravamo affamati ma era già un pò tardi..in effetti abbiamo aspettato che facesse buio per assistera all incantevole spettacolo del vulcano, e così la ricerca di un posto dove mangiare si è fatta assai ardua..........è già perchè per quanto possa apparire strano, a me di sicuro,  alle Hawaii dopo le 21 è difficilissimo trovare un posto dove mangiare.....perfortuna lungo la strada abbiamo visto l Hawaiaan style cafè , abbiamo chiesto e.......siamo stati gli ultimi clienti della giornata..per un soffio la cucina non aveva ancora chiuso...Il locale, come suggerisce il nome è mooooooolto hawaiaan style

L arredamento, il cibo..tutto quanto fa pensare alle Hawaii, quelle che si vedono nei vecchi film...uno penserà ..perforza sei alle Hawaii e invece no perchè solo questo locale ci ha dato quella sensazione.
percarità magari fin eccessiva ma ci sentivamo alle Hawaii!!



I piatti abbondantisssssssimo e forse gli abbinamenti culinari non troppo di mio gusto ma è stata un esperienza..un esperienza hawaiana.